06.04.2017

SIRPI presenta la Guida per la preparazione dei Telai Serigrafici

sirpi guida telai

sirpi 300macdermid autotype

Questa guida dettagliata tratta il tema critico del recupero dei telai ed in particolare di come evitare il formarsi di immagini fantasma e di come e con che prodotti eliminare quelle che troviamo a fine ciclo di stampa.

Il recupero dei telai fatto in maniera efficacie ed efficiente permette grossi risparmi ai serigrafi in termini di denaro ed in termini di flessibilità.

L'utilizzo di quadri serigrafici sporchi o macchiati può essere la causa di stampe di bassa qualità e della rottura di costosi telai. La presente Guida fornisce consigli essenziali sulla scelta del miglior sistema per la rimozione della patina per eliminare macchie ed immagini fantasma.

 

How to Guide sirpi

L'importanza della rimozione della patina:

La maggior parte delle immagini fantasma è formata da microscopici residui lasciati sul tessuto dalle lavorazioni precedenti. Questi residui non solo impediscono che lo stencil aderisca correttamente al tessuto, ma possono anche avere un effetto sul modo in cui l'inchiostro scorre attraverso le maglie causando la comparsa di un'immagine 'fantasma' latente sulla stampa. Quindi è molto importante che tali residui siano rimossi dalla rete durante il processo di pulizia.

Prevenire è meglio che curare

Prima di entrare nel dettaglio riguardo alla rimozione della patina, è necessario menzionare alcune semplici precauzioni da adottare per ridurre, o addirittura eliminare, la formazione della patina e macchie sul quadro serigrafico. L'esposizione corretta dei quadri serigrafici, la loro immediata pulizia subito dopo la stampa e l'utilizzo del corretto liquido di pulizia per il quadro serigrafico, possono ridurre al minimo il bisogno dell'utilizzo di un ulteriore processo di eliminazione della patina, facendo risparmiare tempo e denaro.

Identificazione del tipo di macchia

Di solito le immagini fantasma sono causate da una o più delle seguenti condizioni: acetato fuso ('quadri serigrafici bloccati') oppure diazo proveniente dall’emulsione, inchiostro asciugato, macchie d'inchiostro nelle fibre del tessuto, o addirittura abrasione meccanica del tessuto stesso. La conoscenza della causa principale della macchia può aiutare a selezionare l'agente di rimozione migliore per rimuoverla.


Suggerimento principale: come semplice guida, se la macchia è la stessa della stampa, è stata causata dall'inchiostro; se invece è un negativo della stampa, è stata causata dallo stencil.


Macchie dello stencil

Ci sono due tipi di macchie dello stencil:

Macchie di diazo - i sensibilizzanti diazo sono coloranti chimici e sono quindi molto efficaci per colorare i tessuti di poliestere. È possibile rimuovere facilmente la macchia gialla/marrone lasciata dal diazo tramite un agente di rimozione della patina leggermente caustico, come Autokleen Plus. Se la macchia di diazo è molto evidente, di solito questo indica una sovraesposizione dello stencil.


Macchie di acetato fuso - è possibile riconoscerle facilmente poiché si tratta di residuo leggermente colorato e traslucido lasciato sul quadro serigrafico dove si trovava lo stencil. È possibile rimuovere queste macchie tramite un agente di rimozione patina a basso contenuto caustico come Autokleen Plus attivato con l'agente di pulizia per quadri serigrafici Autosolve Industrial AF Screen Wash.


Suggerimento principale: è molto più semplice rimuovere le macchie dello stencil immediatamente dopo la rimozione della patinatura mentre i quadri serigrafici sono ancora umidi. Se si attende fino a quando i quadri serigrafici sono completamente asciugati, l'acetato si indurisce e la rimozione diventa più difficile. Utilizzare una pistola ad alta pressione su entrambi i lati del quadro serigrafico per la migliore efficacia.

 

How to Guide Haze Removal sirpi expostampa

Macchie d'inchiostro

Ci sono cinque tipi principali di macchie d'inchiostro:

Inchiostro asciugato - si può facilmente notare se si è lasciato asciugare l'inchiostro nella rete dopo la stampa. È possibile diluire nuovamente la maggior parte degli inchiostri utilizzando un agente di pulizia potente, come Autosolve, che rende la rimozione molto semplice. Per le macchie ostinate si può utilizzare un solvente più aggressivo con una soluzione a basso contenuto caustico, come Quick Clean.


Suggerimento principale: l'applicazione di un ‘gel antimacchia’ al quadro serigrafico immediatamente prima della stampa può rendere la pulizia più facile.


Inchiostro essiccato - gli inchiostri catalizzati bicomponenti sono notoriamente difficili da rimuovere, poiché sono formulati per essere altamente resistenti una volta induriti. Sarà necessario utilizzare un agente di rimozione della patina molto aggressivo ad alto contenuto caustico e solvente, come Autohaze, per tentare di dissolverli. Più a lungo si lascia reagire l'inchiostro catalizzato, più difficile sarà rimuoverlo.


Inchiostri a polimerizzazione UV - i quadri serigrafici utilizzati per stampare inchiostri UV non devono essere lasciati nella zona a luce bianca poiché si induriscono velocemente e risultano molto più difficili da rimuovere. Per rimuoverli sarà necessario utilizzare un agente di rimozione della patina ad alto contenuto caustico e solvente, come Autohaze Extra. Quindi, è meglio conservare questi quadri serigrafici sotto luce inattinica gialla (consultare macdermid.com/autotype Guida – Emulsioni di rivestimento PLUS per consigli sulle luci inattiniche).


Macchie di inchiostro sulle fibre del tessuto - alcuni inchiostri potrebbero colorare i fili di poliestere durante la stampa. Se questo si verifica, è possibile rimuovere la macchia solo con un agente di rimozione della patina ad alto contenuto caustico, come Autohaze. Nonostante questo tipo di macchia non riduca il diametro di apertura della rete, potrebbe causare problemi durante l'esposizione di stampi successivi a causa del differenziale di assorbimento della luce UV.


Abrasione meccanica delle fibre della rete - nonostante non si tratti prettamente di macchie sulla rete, queste immagini fantasma sono abbastanza rare e di solito sono causate a seguito di grandi tirature con inchiostri abrasivi. Ad esempio, gli inchiostri ceramici contengono fritte di vetro che causano micro-abrasioni della rete mentre scorre sull'immagine. Se il quadro serigrafico viene riutilizzato per stampare un inchiostro sensibile, come uno trasparente, è possibile che l'immagine precedente compaia sulla stampa come immagine fantasma. Gli agenti di rimozione della patina non avranno alcun effetto su questo tipo di macchie ed è meglio scartare la rete dopo la stampa.

 

How to Guide Haze Removal combined sirpi 3

Utilizzo sicuro:

Gli agenti di rimozione della patina sono sostanze chimiche potenti e devono essere maneggiati con cura. Leggere sempre la Scheda dei dati di sicurezza prima dell'utilizzo e indossare sempre i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) prima di maneggiarli. Per eliminare gli agenti di rimozione patina è molto importante sciacquarli via sempre con uno spray a bassa pressione prima di utilizzare la pistola ad alta pressione. In caso contrario si rischia di atomizzare la sostanza chimica ed esporre l'operatore a tale nebbiolina. Sapevate che quando una sostanza caustica atomizzata si posa sui quadri serigrafici già puliti, produce dei fori la volta successiva che vengono utilizzati?
Tutte le sostanze caustiche reagiscono con l'alluminio, quindi è necessario avere cura durante l'applicazione degli agenti di rimozione patina a bassa viscosità su telai in alluminio e non bisogna lasciarli in uno stendi emulsione in alluminio durante la notte.


Suggerimento principale: una pistola ad alta pressione deve essere classificata come uno strumento essenziale dell'attrezzatura per la stampa serigrafica poiché fa risparmiare tempo, denaro e materiale durante la pulizia dei quadri serigrafici. Una pistola ad alta pressione di qualità industriale che produce almeno 75 BAR può pulire quadri serigrafici più velocemente e durare più a lungo di prodotti alternativi più economici.


How to Guide Haze Removal combined sirpi 4

 

Riassunto:
È sempre meglio avere un atteggiamento proattivo per la pulizia dei quadri serigrafici per assicurarsi che ciascun quadro serigrafico sia pulito in modo efficace prima del suo riutilizzo. La conoscenza del tipo di macchie e del modo migliore per trattarle vi aiuterà a rimuoverle il più velocemente e nel modo più efficace possibile.
La comparsa di un'immagine fantasma sul quadro serigrafico non deve essere ignorata poiché tale macchia può causare problemi quando si utilizza il quadro la volta successiva, costandovi tempo e denaro.

Se vuoi consultare la seconda parte della guida CLICCA QUI

Se desideri ricevere maggiori informazioni riguardanti questa notizia CLICCA QUI

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK