16.11.2017

Esko lancia il più grande plotter da taglio digitale per produzione continua

expostampa Kongsberg C66 01

 

Il nuovo Kongsberg C66 si rivolge alla produzione di basse tirature per applicazioni in cartone ondulato

Esko (www.esko.com), leader globale nella fornitura di soluzioni integrate per i settori degli imballaggi, delle etichette e delle insegne ed espositori, ha lanciato Kongsberg C66, un tavolo di finitura digitale progettato per la produzione a basse tirature di applicazioni in cartone ondulato.

Basato su decenni di innovazioni Kongsberg integrate con le soluzioni software Esko, il Kongsberg C66 è il più grande plotter da taglio digitale per la produzione con cartone ondulato di livello industriale.È stato sviluppato tenendo conto delle richieste del mercato nell'ambito del programma di robotica di Kongsberg. La sua combinazione di dimensioni, velocità e precisione con materiali rigidi pesanti, come il cartone ondulato, lo rende un'efficace alternativa all'apparecchiatura di fustellatura convenzionale per la produzione a basse tirature di applicazioni in cartone ondulato per imballaggi ed espositori per punti vendita.

Il Kongsberg C66 è l'unico sul mercato ad arrivare fino a 100 m/min. È in grado di gestire la produzione di supporti ondulati di grandi dimensioni sia in modalità multi-zona manuale (2,2 m x 3,2 m) sia a zona singola (2,5 m x 4,8 m). Pertanto è ideale per la produzione di imballaggi protettivi con dimensioni di foglio massime di 2,5 m x 4,8 m, di contenitori ondulati industriali doppio strato e triplo strato e di imballaggi ed espositori per punti vendita. Il Kongsberg C66 può inoltre essere utilizzato per altri materiali richiesti nell'ambito degli imballaggi protettivi, tra cui materiali di imbottitura espansi.

Produzione multi-zona

L'area di lavoro di 3.210 mm x 4.800 mm del Kongsberg C66 è compatibile con la produzione sia di grandi formati sia multi-zona. La sua traversa in carbonio composito è estremamente rigida e consente di operare a velocità elevate, con rapide accelerazioni e cordonatura di alta qualità con deviazione minima. Offre inoltre un incremento delle prestazioni fino al 40% rispetto ad altre macchine di finitura XY con larghezza di 3 metri. Consente al Kongsberg C66 di operare alla massima velocità di produzione su materiali molto più grandi senza compromessi per la precisione.I tavoli Kongsberg più grandi possono essere impostati per produzione multi-zona, ottimizzando l'efficienza e assicurando la lavorazione continua. Mentre una zona del tavolo è in azione, un operatore può impostare l'altra zona estraendo il pezzo finito e caricando un nuovo foglio. Mentre l'operatore si occupa della preparazione di una zona, la macchina lavora sull'altra, con cambio zona automatico in base a un semplice input operatore.

Funzionalità di gestione

La i-cut Production Console (iPC) gestisce le funzionalità del plotter, tra cui l'ispezione ottica con videocamera, l'impostazione di macchina, il riconoscimento utensili, la calibrazione e le regolazioni utensili. Progettata per guidare e sostenere in modo intelligente l’operatore, integra varie funzionalità logiche e di facile utilizzo, con un’interfaccia grafica a icone con allerta e aggiornamenti a codice cromatico. Unita a Device Manager, consente di seguire a distanza l'avanzamento della produzione. Gli operatori possono preparare un lavoro mentre ne stanno producendo un altro, per un'efficienza ancora maggiore. La i-cut Production Console consente inoltre di ottenere una stima del tempo necessario per il taglio in base alle caratteristiche del lavoro, per una programmazione più efficiente.

È inoltre disponibile un'ampia gamma di unità utensili opzionali, che possono essere rapidamente montate e configurate per tagliare e finire un particolare lavoro, garantendo qualità di livello eccezionale e una pronta consegna.

"Il Kongsberg C66 è stato progettato per soddisfare la richiesta del mercato di soluzioni di formati maggiori per materiali di finitura rigidi" spiega Tom Naess, senior product manager di Esko. "Potenzia la produttività e, se combinato alla robotica, garantisce produzione continua. Ciò consente di completare con rapidità ed efficienza imballaggi pesanti e basse tirature senza compromessi per la qualità. Spostando le basse tirature sul Kongsberg C66 è possibile eliminare i tempi e i costi associati alle soluzioni di fustellatura convenzionali, che diventano meno utili quando si tratta di basse tirature e tempi di ciclo compressi."

Cartonéo investe nel primo sistema

La prima azienda a installare un Kongsberg C66 è la specialista francese di stampa e imballaggi Cartonéo. Il gruppo, una realtà centenaria con diversi stabilimenti, opera per un'ampia gamma di mercati e settori, tra cui alimentari, industria automobilistica, vini e liquori, editoria e prodotti farmaceutici.

Questo il commento del CEO di Cartonéo, Edmond Perrier: "Questa installazione è seguita alla nostra decisione di investire in una macchina da stampa digitale per produrre espositori e imballaggi con grandi formati in varie tirature riducendo i costi. La nuova macchina da stampa ci ha consentito di aggiudicarci diversi importanti contratti. Così abbiamo aggiunto anche la soluzione di produzione integrata per completare il lavoro nel rispetto di standard elevati. Con entrambe siamo ora presenti e concorrenziali sul mercato per la produzione a basse tirature di materiali per esposizione."

Per l'acquisto di Kongsberg C66 ci si può rivolgere a Esko o a i suoi rivenditori.

 

GRAZIE

La tua richiesta è stata inoltrata.
OK